Circa 10mila persone al buio, strade impraticabili e auto bloccate

È di 3 morti e 10 feriti in Giappone il bilancio delle forti nevicate che hanno colpito il nordovest del Paese, lasciando migliaia di persone senza elettricità e centinaia di veicoli bloccati sulle autostrade. In alcune zone costiere settentrionali – in alcune parti delle prefetture di Niigata, Yamagata e Aomori – la neve si è accumulata per circa 2 metri. L’esercito ha aiutato a liberare le autostrade, dove centinaia di auto e camion erano bloccati, e ha aiutato gli automobilisti. Oltre 10mila case, soprattutto a Niigata, sono rimaste senza corrente e le consegne ai negozi sono state ritardate a causa delle strade bloccate. Sebbene il tempo sia migliorato e le strade siano state riaperte, si prevede che un’altra tempesta di neve colpirà la regione intorno al fine settimana.

 

Le tre vittime sono state registrate in zone diverse: un uomo di 85 anni è morto dopo essere caduto in un fosso mentre rimuoveva la neve nella città più colpita di Kashiwazaki, a Niigata; a Hokkaido, una donna di 63 anni è rimasta schiacciata tra due camion mentre cercava di uscire dalla neve; e ad Akita un uomo di 73 anni è caduto a terra mentre rimuoveva la neve dai tetti ed è morto.

© Copyright LaPresse – Riproduzione Riservata